blog di informazione e critica musicale a cura di Alessandro Romanelli

martedì, aprile 12, 2011

Qui Parma: "Cent’anni fa, il Manifesto della musica futurista", con il musicologo Niccolò Paganini

Ancora un “Centenario virtuale” alla Casa della Musica per il programma degli incontri di “Parlare (di)musica”: proseguendo infatti nella carrellata sui grandi avvenimenti musicali succedutisi nel 1911, il calendario de “Un centenario virtuale – la musica nel 1911” continua infatti il prossimo giovedì 14 aprile, come sempre alle ore 18 e ad ingresso libero, con “Il manifesto della musica futurista”. Con questo documento Francesco Balilla Pratella compendia i princìpi della musica futurista, uno dei tanti canali nei quali si estrinsecò quella importante rivoluzione artistica tutta italiana. Ecco solo alcune delle “Conclusioni” di quel manifesto: «1. Convincere i giovani compositori a disertare licei, conservatori e accademie musicali, e a considerare lo studio libero come unico mezzo di rigenerazione. 2. Combattere con assiduo disprezzo i critici, fatalmente venali e ignoranti, liberando il pubblico dall'influenza malefica dei loro scritti. Fondare a questo scopo una rivista musicale indipendente e risolutamente avversa ai criteri dei professori di conservatorio e a quelli avviliti del pubblico. 3. Astenersi dal partecipare a qualunque concorso con le solite buste chiuse e le relative tasse d'ammissione, denunziandone pubblicamente le mistificazioni e svelando la incompetenza delle giurie, generalmente composte di cretini e di rammolliti. 4. Tenersi lontani dagli ambienti commerciali o accademici, disprezzandoli, e preferendo vita modesta a lauti guadagni per i quali l'arte si dovesse vendere». A parlare di questo rivoluzionario manifesto sarà Niccolò Paganini, un nome ben conosciuto nell’àmbito dell’attività di divulgazione della Casa della Musica, cui partecipa attivamente da molti anni. Insieme agli studi svolti al Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma, ha conseguito, con il massimo dei voti e la lode, la laurea in Lettere moderne con indirizzo musicologico presso l’Università degli Studi di Parma. Ha tenuto numerosi corsi di educazione musicale, di storia della musica, di canto corale, tastiera e chitarra presso scuole di ogni ordine e grado della provincia di Parma ed è molto attivo come direttore di diversi cori. E’ direttore artistico dell’Associazione Cori parmensi e dell’Associazione San Benedetto. Inoltre, organizza da molti anni due importanti rassegne corali: “Scuole in…coro!” e “Festival di cori “Adolfo Tanzi”. Si ricorda che l’ingresso all’incontro è gratuito, previa l’iscrizione che può essere effettuata il pomeriggio stesso. Altre informazioni sull’attività della Casa della Musica sono sul sito: www.lacasadellamusica.it

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

 
Condividi
Wikio - Top dei blog - Musica