blog di informazione e critica musicale a cura di Alessandro Romanelli

martedì, aprile 19, 2011

Emanuele Arciuli e la musica dei Pellerossa: un incontro folgorante stasera al Teatro Kismet di Bari

Quando qualche giorno fa ho letto l'e-mail di Pierfranco Moliterni non potevo credere ai miei occhi: un grande, fraterno amico (ci conosciamo da circa trent'anni) Emanuele Arciuli, di "professione pianista" e molto di più, aveva vinto, nella categoria dei "solisti", il prestigioso Premio Abbiati annualmente assegnato sin dal 1981 dall'Associazione Nazionale dei Critici Musicali. Una sorta di Oscar della Musica vinto lo scorso anno da un altro artista pugliese di indiscusso valore, il violinista Francesco D'Orazio (altro carissimo, tanto per cambiare, amico). Una "doppietta" dal gustoso sapore calcistico, che avrà fatto sicuramente irritare qualche leghista, nella diffusa ma errata considerazione che il Mezzogiorno d'Italia produca solo miserabili e piagnucolosi "terrun" incapaci di combinare nella vita qualcosa di buono. Tornerò sulla strepitosa affermazione di Emanuele, appena (spero nelle prossime ore), mi saranno notificate le relative motivazioni da parte della giuria dell'Abbiati. Intanto, però, per chi avesse voglia di andarlo a sentire e vedere dal vivo, stasera c'è già un'occasione imperdibile alle ore 21 presso il Teatro Kismet OperA di Bari. ‘Puglia Sounds’ infatti presenta, in esclusiva europea, ‘Manitou Project’, un progetto di Arciuli sulla musica dei nativi d’America. Arciuli coinvolgerà sul palco musicisti nativi americani, tra cui Brent Michael Davids e Carlos R. Nakai. Le musiche eseguite sono composte da autori nativi americani (Jerod Impichchaachaaha’ Tate, Brent Michael Davids, Louis W. Ballard, Raven Chacon, Barbara Croall) o da musicisti americani profondamente connessi alla cultura amerindia come Peter Garland e Ann Millikan. Lo spettacolo presenterà vari generi e linguaggi musicali: dall’elettronica al jazz, passando per la new age. Il termine ‘Manitou’, in lingua Algonquin, si riferisce alle divinità o meglio la dimensione spirituale connessa alla divinità. Oltre a Emanuele Arciuli al pianoforte, sul palco suoneranno Luigi Morleo alle percussioni, Nicola Fiorino al violoncello, Milena de Magistris al violino, R. Carlos Nakai e Brent Michael Davids al flauto nativo americano. Informazioni e prevendite sul sito www.pugliasounds.it.

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

 
Condividi
Wikio - Top dei blog - Musica