blog di informazione e critica musicale a cura di Alessandro Romanelli

martedì, settembre 20, 2011

Qui Taranto: "Le Finte Contesse" di Paisiello in prima esecuzione assoluta chiudono il festival a lui dedicato

Torna l’opera lirica a Taranto grazie al “Giovanni Paisiello Festival”. Domani sera, nella suggestiva cornice del Chiostro dell’ex Convento di San Francesco (già Rossarol, nella foto) andrà in scena in prima esecuzione assoluta in tempi moderni, l’opera “Le Finte Contesse”, un intermezzo musicale a quattro voci di Giovanni Paisiello su testo di autore ignoto. Rappresentata per la prima volta a Roma nel febbraio del 1766 al Teatro Valle da un esordiente Paisiello, fu scritta su un libretto che, tutt’oggi in attesa di un’attribuzione, è tratto per buona parte dal Marchese villano di Pietro Chiari (Venezia, carnevale 1762 con musiche di Galuppi), un testo di successo da cui germinò una serie cospicua di varianti: La contadina di spirito, La lavandaia astuta, Il marchese Tulipano, Il matrimonio inaspettato sono alcuni dei titoli alternativi musicati da vari autori (lo stesso Paisiello tornerà ad attingere dal lavoro di Chiari con Il matrimonio inaspettato, Kammeniy Ostrov 1779, poi con Le marquise Tulipano, Parigi 1789). La versione romana del 1766 si staglia su tutte le altre per l’asciuttezza drammaturgica che scarnifica una trama già di per sé esile. Revisionata la partitura originale, custodita presso il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli, da Cosimo Prontera, questa prima assoluta de “Le Finte Contesse” è organizzata dagli Amici della Musica di Taranto in collaborazione con l’Accademia di belcanto “Rodolfo Celletti” del Festival della Valle d’Itria. Tutti giovani i componenti del cast, tra cui i quattro i cantanti provenienti dalla prestigiosa Accademia: Maria Luisa Casali, soprano nel ruolo di Lenina, Antje Rux, soprano nel ruolo di Lauretta, Alessandro Scotto Di Luzio, tenore nel ruolo di Giorgino e Andrea Bonsignore, baritono nel ruolo di Tulipano. La regia è affidata a Stefania Panighini, le scene sono di Marco Carella mentre la direzione musicale è affidata a Cosimo Prontera che dirigerà al cembalo l’Orchestra Barocca “La Confraternita De’ Musici”. I costumi sono realizzati da Alessandro Trivisani, il trucco da Roberto Mascellaro. I biglietti sono in vendita presso: Amici della Musica “A. Speranza” - via Toscana n° 24/d - tel. 099.7303972; Basile Strumenti Musicali - via Matteotti n° 14 - tel. 099.4526853; Box-Office - via Anfiteatro n° 232 - tel. 099.4540763; il costo è di € 20,00 (posto unico) e di € 15,00 (ridotto under25, over 65 e possessori Agiscard. Diritto di prevendita (2 €).

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

 
Condividi
Wikio - Top dei blog - Musica