blog di informazione e critica musicale a cura di Alessandro Romanelli

mercoledì, ottobre 26, 2011

L'Associazione Centrodarteottantanove presenta “Naturalmente…suoni, colori e sapori nel Parco di Lama Balice” (28-30 ottobre 2011)

La Masseria Framarino (nella foto), di proprietà del Comune di Bari e immersa nello splendido Parco Naturale Regionale di Lama Balice, raggiungibile dalla S.P.156 Bari-Bitonto (adiacente all'Aeroporto "Karol Woityla" di Bari-Palese), ospiterà per tre giorni dal 28 al 30 ottobre prossimi la manifestazione “Naturalmente…suoni, colori e sapori nel Parco di Lama Balice”, promossa e organizzata dall'associazione culturale "Centrodarteottantanove" presieduta da Pietro Giulio Pantaleo. Di particolare interesse il convegno inaugurale sul tema “Ecomusei e Territorio Socialmente Responsabile” che si terrà il 28 ottobre (alle 17.30) sia per le amministrazioni pubbliche sia per gli attori che determinano i cambiamenti nell’assetto socioeconomico e occupazionale. Adottare l’esercizio del Foresight territoriale, strumento operativo del TSR – Territorio Socialmente Responsabile (CCMI/055/2008 relatore Pezzini e correlatore Gay), consentirebbe di costruire socialmente il proprio futuro. Il TSR è definito come territorio che riesce a coniugare sufficienti livelli di benessere con i doveri che fanno parte della responsabilità sociale. Una previsione resa possibile da fattori quali il cambiamento della tecnologia, degli stili di vita e di lavoro, della regolamentazione, della geopolitica. Un processo sistematico, partecipativo che comporta la rilevazione di informazioni e la creazione di prospettive sul futuro, a medio e a lungo termine, destinate a orientare le decisioni del presente e a mobilitare i mezzi necessari per le azioni congiunte. Una crescita che deve ottemperare aspetti e responsabilità sociali, economici, strutturali, all’insegna della Sostenibilità. Naturalmente derivante dalla capacità da parte degli attori, istituzionali e privati, di lavorare congiuntamente all’interno di un unico progetto comune di sviluppo per il soddisfacimento dei diversi bisogni in gioco, che parta proprio “dalla base”. Una “democrazia di prossimità” che sappia coinvolgere consapevolmente i responsabili politici, economici e sociali presenti sul territorio, sui punti di forza e di debolezza e sulle prospettive di crescita delle imprese, dell’occupazione, delle infrastrutture materiali e immateriali e sullo sviluppo delle risorse umane locali. L’Ecomuseo un altro esempio di processo sistematico e partecipativo che riguarda un esteso territorio in cui gli elementi fondamentali sono caratterizzati dal paesaggio, dall’architettura rurale, dai saperi tradizionali, le testimonianze orali, i mestieri, la flora e la fauna, la gastronomia. Insieme l’ecomuseo e il TSR diventano un cocktail di occasioni da perseguire per il benessere comune. L'intensa "tregiorni" sarà completata da altri due convegni, incontri, presentazioni di libri, momenti musicali e degustazioni di pietanze e vini tipici pugliesi. Per info: cell. 320.5775582 / e-mail: centrodarteottantanove@gmail.com/

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

 
Condividi
Wikio - Top dei blog - Musica