blog di informazione e critica musicale a cura di Alessandro Romanelli

lunedì, gennaio 09, 2012

Giovedì prossimo Roberto Abbado torna a dirigere l'OSN della Rai

Torna a dirigere all’Auditorium Rai Roberto Abbado (nella foto), già protagonista a Torino di concerti di successo, interprete con l’Orchestra della Rai delle musiche per il film di Mario Martone Noi credevamo - recentemente distribuito in cd - e reduce dal successo de La donna del lago di Rossini al Teatro alla Scala di Milano. Giovedì 12 gennaio 2012, alle 20.30, in diretta su Radio3 e in live streaming sul sito www.osn.rai.it, Abbado propone la "Tragische Ouverture" in re minore op. 81 di Johannes Brahms e Opus 120 n. 1, la trascrizione realizzata da Luciano Berio della Sonata op. 120 n. 1 in fa minore per clarinetto o viola e pianoforte, sempre di Brahms. “Non è poi tanto semplice trasformare in orchestra il pianoforte di Brahms – scrisse Berio descrivendo questa trascrizione nata nel 1986 per l’Orchestra Filarmonica di Los Angeles – in maniera tale da farlo dimenticare e dare l’impressione che il lavoro sia stato concepito per orchestra. La Sonata diventa quindi quasi un Concerto e, ‘quasi come’ fossi Brahms, ho scritto una breve introduzione al primo movimento e una, brevissima, al secondo”. Solista per l’occasione è il primo clarinetto dell’Orchestra Rai, Enrico Maria Baroni. Nella seconda parte del concerto è in programma la Prima Sinfonia di Dmitrij Šostakovič, scritta nel 1923, a soli 17 anni, durante un periodo particolarmente difficile della vita del compositore: dopo la prima guerra mondiale, la rivoluzione e la guerra civile russa, dopo la morte del padre e quando una grave malattia ai bronchi lo costrinse a un delicato intervento chirurgico. Nonostante questo, il suo primo incontro con il genere reca già i segni che preannunciano una grande carriera di sinfonista, dal suono orchestrale spesso declinato in una dimensione cameristica, alla teatralità di certi profili tematici che colpiscono immediatamente l’ascoltatore. Al termine del concerto il dj Lorenzo Senni propone una rielaborazione elettronica di alcuni frammenti estratti dai brani in programma. L’operazione è realizzata in collaborazione con l’Associazione Culturale Situazione Xplosiva, che già nelle ultime due edizioni di Rai NuovaMusica aveva ottenuto un grande successo di pubblico con i suoi remix di brani contemporanei eseguiti durante i concerti. Il progetto si allarga ora al grande repertorio, sperimentando un dialogo inedito tra musica sinfonica e nuova elettronica. Le poltrone numerate per il concerto, da 30 a 15 euro (ridotto giovani per i nati dal 1982) sono in vendita sia online sia presso la biglietteria dell'Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino. Un'ora prima del concerto sono messi in vendita gli ingressi non numerati a 20 e 9 euro (ingresso giovani per i nati dal 1982). Informazioni: 011.8104653 - biglietteria.osn@rai.it – www.osn.rai.it.

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

 
Condividi
Wikio - Top dei blog - Musica