blog di informazione e critica musicale a cura di Alessandro Romanelli

lunedì, marzo 07, 2011

Qui Torino: Gabriele Ferro dirige la OSN della Rai in un concerto tutto raveliano

“Asia, Asia, Asia, antico paese meraviglioso dei racconti di fata, dove la fantasia dorme come un’imperatrice, nella sua foresta tutta densa di mistero”: sono le parole di Shéhérazade, la principessa persiana protagonista delle Mille e una notte e dell’omonima composizione di Maurice Ravel. E proprio a Ravel è interamente dedicato il concerto dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai - reduce dal successo della tournée negli Emirati Arabi Uniti - in programma giovedì 10 marzo 2011 alle 20.30 all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino, trasmesso in diretta su Radio 3 e in live streaming sul sito www.osn.rai.it. Sul podio Gabriele Ferro (nella foto), già Direttore principale del Teatro Massimo di Palermo, del San Carlo di Napoli, Generalmusikdirektor dello Staatstheater di Stoccarda e interprete di successo con le più prestigiose orchestre del mondo, dal Gewandhaus di Lipsia alle orchestre della BBC e di Radio France. In programma "Alborada del gracioso", originariamente una delle sfavillanti gemme sonore dei Miroirs pianistici, poi orchestrata con somma sapienza da Ravel, che riesce a ricreare una Spagna tanto fantastica quanto reale. Di seguito la "Pavane pour une infante défunte": antica danza che avrebbe potuto ballare con grazia, in un tempo sepolto nel passato, la piccola principessa di una corte spagnola. Al centro del concerto "Shéhérazade", le tre liriche per canto e orchestra su versi di Tristan Klingsor, interpretate dal mezzosoprano Monica Bacelli, protagonista sui palcoscenici più prestigiosi e nota per il suo ampio repertorio, che spazia da Monteverdi alla musica di oggi. Chiudono il concerto due tra le più celebri pagine di Ravel: la "Rapsodia spagnola", capace di andare al di là del folclore per restituire una Spagna misteriosa e insondabile, e il celeberrimo "Bolero", scritto nel 1928 per la ballerina Ida Rubinstein e presto diventato, con 25 incisioni in dieci anni, uno dei primi successi discografici della storia della musica. Il concerto è replicato a Torino venerdì 11 marzo alle 21. Le poltrone numerate, da 30 a 15 euro (ridotto giovani per i nati dal 1981) sono in vendita sia online sia presso la biglietteria dell'Auditorium Rai. Un'ora prima dei due concerti sono messi in vendita gli ingressi non numerati a 20 e 9 euro (ingresso giovani per i nati dal 1981). In occasione del concerto raveliano l’associazione Amici dell’Orchestra Sinfonica Nazionale Rai, inaugura un breve ciclo di conferenze: quattro appuntamenti a ingresso libero, per offrire percorsi introduttivi all’ascolto. Nel primo, mercoledì 9 marzo 2011 alle 18.30, presso le librerie Coop di piazza Castello 113 a Torino, Enzo Restagno, autore del volume "Ravel e l’anima delle cose", svela l’orizzonte del compositore francese, dandy raffinato e ironico, assillato dal desiderio di “dare voce all’anima delle cose”. Partecipano all’incontro anche i protagonisti del concerto: il direttore d’orchestra Gabriele Ferro e il mezzosoprano Monica Bacelli. Informazioni: 011.8104653 - biglietteria.osn@rai.it - www.osn.rai.it.

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

 
Condividi
Wikio - Top dei blog - Musica