blog di informazione e critica musicale a cura di Alessandro Romanelli

martedì, luglio 26, 2011

Presentato nel foyer del Petruzzelli il Festival Troia Teatro 2011

Tutto pronto per la VI edizione del festival di teatro, musica e danza che si terrà dal 1° al 7 agosto a Troia e Biccari, in provincia di Foggia. Oggi per la prima volta, nella sua pur breve ma già significativa storia, il festival dal provocatorio sottotitolo è "tuttun'altra Troia", è stato presentato nel foyer del rinato Teatro Petruzzelli di Bari da una folta delegazione di troiani con in testa tra gli altri, il sindaco Edoardo Beccia, il direttore artistico Francesco Ottavio De Santis e quello organizzativo Francesco Caserta; presente anche Franco D'Ippolito, in rappresentanza dell'assessorato alla Cultura e al Mediterraneo della Regione Puglia. La kermesse è organizzata da Unione Giovanile Troiana, A.c.t! Monti Dauni Associazione Culturale & Turistica PVolpe Design e Teatri 35 Ass. Cult. Teatrale, con il patrocinio e il contributo della regione Puglia, Assessorato alla Cultura e al Mediterraneo, il Comune di Troia e il Comune di Biccari. Estetica ed Identità sono i due paradigmi scelti dalla Direzione Artistica del *Festival *Troia *Teatro per l’edizione 2011. La ricerca del bello e la scoperta del radicamento al proprio territorio, dialogano per incontrarsi, sovrapporsi e ritornare arricchiti e contaminati alla pienezza della propria essenza. Comune denominatore di questo processo è un linguaggio fatto non di parole ma di immagini, è una ricerca estetica i cui canoni sono comuni perché condivisi nello spazio e nel tempo, nel territorio e nella memoria. Il radicamento al territorio ha preso forma attraverso partenariati attivi che hanno contribuito alla struttura del festival, permettendo la realizzazione delle residenze teatrali, del concorso, della carovana d’arte di strada, dei laboratori, della vetrina d’artista e del cartellone. Perseguendo il fine di portare “il teatro fuori dal teatro”, due compagnie di attori professionisti saranno ospiti del Comune di Troia, che facendosi promotore e coproduttore degli spettacoli, metterà a disposizione il proprio territorio per essere “gestito ed abitato artisticamente” dagli artisti ospiti. Con le residenze il Festival vuole incentivare la partecipazione attiva del pubblico, vuole continuare a lavorare sulla possibilità di utilizzare a fini artistici spazi non tradizionali (piazze, strade, edifici privati, esercizi commerciali),vuole orientarsi verso la ricerca di nuovi linguaggi, puntando alla coesione sociale e soprattutto a favorire le occasioni di incontro tra artisti e pubblico, al di fuori del teatro.
Le residenze puntano dunque a ricostruire il rapporto fra scena e platea, favorendo i processi e i percorsi artistici che traggono linfa dal territorio ospitante. All’interno del programma del festival l’organizzazione promuove quest’anno, con il contributo dell’azienda ECEplast, una sezione di concorso dal nome la Scrofa d’Oro - Premio ECEplast alla ricerca drammaturgica e alla valorizzazione culturale della città di Troia che ha la finalità di valorizzare il lavoro di compagnie emergenti e indipendenti che operano nel teatro d’innovazione, nella danza contemporanea e nella performing art. La Scrofa d’Oro nasce all’interno del *Festival *Troia *Teatro con lo scopo di promuovere ed incentivare le creazioni artistiche in cui la ricerca ed il risultato estetico e percettivo delle opere stesse siano un valore irrinunciabile per l’espressione artistica.La ricerca estetica costituisce pertanto l’unico vincolo di ammissione delle opere che intendono partecipare al concorso. Il Festival ospita la Carovana di arte di strada per legare sempre di più l’arte a spazi non convenzionali, in cui l’artista crea un legame immediato con i luoghi e gli spettatori. Questo progetto si avvale della “filosofia del cappello” che accompagna il festival dal 2005, anno della I edizione, permettendo al pubblico di manifestare
il proprio gradimento attraverso una donazione spontanea all'artista ed allo spettacolo. Quest’anno la Carovana del *Festival *Troia *Teatro sarà presente a Biccari il 3 agosto per poi ritornare a Troia fino al 7. Come ogni anno, dal 2004 in poi, il Festival propone laboratori artistici gratuiti, permettendo a tutti di avvicinarsi all’arte: chiunque può diventare parte attiva del processo creativo del *Festival *Troia *Teatro. Quest’anno saranno proposti due diversi laboratori sulla clowneria ed un laboratorio sulla costruzione di Flash Mob. L’arte, ricercando luoghi non convenzionali, debutta in vetrina. L’intervento artistico si trasforma in installazione, rendendo viva e pulsante la contemplazione del pubblico. Mostrandosi senza imposizione, l’arte in vetrina suggerisce con eleganza il canone estetico ed artistico. Il progetto, sostenuto da “Sica dal 1929” e “Rodrigo”, sarà sviluppato del designer e art comunicator Pasquale Volpe che utilizzerà la vetrina come factory dove sviluppare i suoi lavori e la sua creatività in esposizione costante per la curiosità dei visitatori. Informazioni presso l'Ufficio Turistico in Piazza Cattedrale a Troia (FG), aperto tutti i giorni tranne il mercoledì. Oppure telefonando dalle 10 alle 20.00 al numero +39 0881 97 00 20 / website: www.troiateatro.it/

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

 
Condividi
Wikio - Top dei blog - Musica