blog di informazione e critica musicale a cura di Alessandro Romanelli

martedì, novembre 29, 2011

Domani all'Ateneo di Bari giornata di studi sul rapporto tra Nino Rota e Mario Soldati

Proseguono le attività musicali previste nell’ambito del Progetto Triennale “ A Nino Rota” , organizzato dal Conservatorio Piccinni di Bari. Tra un appuntamento musicale e l’altro trova spazio un importante giornata di studi dedicata all’approfondimento del rapporto fra il compositore Nino Rota (nella foto) e il regista Mario Soldati. Dalle ore 9.30 di mercoledì 30 novembre, presso il Salone degli Affreschi dell’Ateneo di Bari, si daranno appuntamento eminenti studiosi di cinema e di musica per discettare su quello che fu il sodalizio artistico tra Rota e Soldati nel cinema, nella televisione e nel teatro musicale. I saluti della giornata, organizzata dal Conservatorio di Bari in collaborazione con l’Università degli Studi di Bari, saranno affidati al Direttore del Conservatorio, M° Francesco Monopoli e al Prof. Pasquale Guaragnella, Preside della Facoltà di Lingue e Letterature Straniere dell’Università di Bari. Dalle ore 10 prenderà il via la discussione che vedrà moderatore Pierfranco Moliterni, dell’Università di Bari. Prenderanno parte alla stessa Angela Annese, docente del Conservatorio di Bari nonché membro del comitato scientifico artistico del Progetto “ A Nino Rota”, Alfredo Baldi, storico del cinema che discuterà di “Mario Soldati cineasta, tra commedia, farsa, dramma ( cibi genuini)”, Vito Attolini noto critico cinematografico barese in “Mario Soldati ( neo)realista?” e Angela Bianca Saponari, dell’Università di Bari, che discuterà di Mario Soldati. L’impegno nella forma. I lavori riprenderanno nel pomeriggio, alle ore 15.30, con la presentazione del volume di Roberto Calabretto dal titolo “Lo schermo sonoro”, dedicato interamente al rapporto tra musica e cinema. Converseranno con l’autore Vito Attolini e Pierfranco Moliterni. Alle ore 16.30 interverranno Roberto Calabretto , dell’Università di Udine che discuterà di “Molto più di un semplice “ronron, o di una cornice che aggiusta: la musica di Rota per Le miserie del signor Travet” e Nicola Scardicchio, docente del Conservatorio di Bari, in “Nino Rota musicista per Mario Soldati”. Particolarmente preziosa sarà l’opportunità di vedere frammenti televisivi e ascoltare frammenti radiofonici, entrambi inediti, in collaborazione con le Teche RAI. A conclusione della giornata di studi, alle ore 18.00, è prevista l’ esecuzione in prima assoluta a Bari de “La scuola di guida”, idillio per due voci e pianoforte su libretto di Mario Soldati, con la partecipazione degli allievi del Conservatorio di Bari Maria Meerovich e Vitalberto Azzariti, accompagnati al pianoforte dal M° Piero Cassano. L’ingresso a tutte le attività è libero.

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

 
Condividi
Wikio - Top dei blog - Musica