blog di informazione e critica musicale a cura di Alessandro Romanelli

sabato, novembre 05, 2011

La "prima volta" di Benedetto Lupo in un concerto sinfonico al Teatro Petruzzelli

Presentato questa mattina il concerto sinfonico dell'Orchestra della Fondazione, diretto da Boris Brott, di lunedì prossimo, alle 21 al Petruzzelli che vedrà protagonista nella prima parte della serata un celebre pianista; quel Benedetto Lupo (nella foto), che è senza dubbio uno degli artisti baresi più noti al mondo, già da diversi anni meritatamente sulla scena nazionale ed internazionale. Lupo suonerà per la prima volta nella sua vita nel Politeama barese: "Sono davvero molto felice di debuttare al Petuzzelli in un pezzo che adoro, - dice Lupo - dopo aver tra l'altro interpretato tutti e quattro i concerti di Rachmaninov, finalmente mi accosto alla sua "Rapsodia su un tema di Paganini", uno splendido gioco di complicità timbriche e sonore tra il solista e l'orchestra. Ci sarà da divertirsi!" Il sovrintendente Vaccari, e a seguire il maestro Brott, parlano poi del "Concert Romanesc" di Gyorgy Ligeti, ringraziando entrambi il maestro Luigi Fuiano, segretario artistico della Fondazione, per avergli segnalato tempo fa questa partitura poco nota del compositore magiaro. Siamo nel 1951 e Ligeti non è ancora il musicista di "Ramifications" e "Atmosphères", ma già nell'ultimo movimento, una sorta di concerto per violino e orchestra, s'intravede la poetica della cosiddetta "micropolifonia" che sarà poi nella maturità creativa una delle peculiarità della sua cifra stilistica. Il concerto di lunedì si concluderà con la Quarta Sinfonia di Johannes Brahms, opera di straordinario spessore espressivo per la monumentale grandiosità degli sviluppi (basti pensare alla bellissima "Passacaglia" finale), oltre che di fondamentale valenza nel percorso storico della musica sinfonica, a cavallo tra Ottocento e Novecento. Si può senz'altro affermare che la "Quarta" di Brahms costituisca, infatti, l'ultimo esempio paradigmatico nel 1885 di sinfonia romantica "pura" nel panorama musicale europeo dell'epoca. Presenti alla conferenza stampa di questa mattina anche gli esecutori del beethoveniano "Triplo Concerto" di domenica scorsa: il violinista Paçalin Pavaci, il violoncellista Mauro Gentile, entrambi prime parti dell'orchestra barese, ed il pianista Gregorio Goffredo. Visibilmente emozionati hanno raccontato la loro bella esperienza da autentici protagonisti di un concerto.

2 Commenti:

Blogger Alessandro Romanelli ha detto...

Devo correggere il post: il pianista Benedetto Lupo ha suonato, appena tredicenne, nel Petruzzelli esibendosi nel "Primo Concerto" per pianoforte e orchestra di Beethoven. Quindi, quello di domani, non sarà un debutto. Chiedo scusa dell'errore all'amico Benedetto e ai lettori del blog.

11:01 PM

 
Anonymous Nicola P ha detto...

Sarà allora una prima nel Petruzzelli riaperto :)

Mi aspetto un bel concerto. A domani!

12:40 AM

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

 
Condividi
Wikio - Top dei blog - Musica