blog di informazione e critica musicale a cura di Alessandro Romanelli

giovedì, novembre 17, 2011

Presentato alla Casa della Musica di Parma il programma 2011-2012 del ciclo di incontri "Parlare (di)musica"

“Parlare (di)musica” è il titolo del ciclo di incontri che per il nono anno consecutivo l’Istituzione Casa della Musica di Parma propone con l’obiettivo di fornire ad un pubblico di tutte le età stimoli e strumenti per una maggiore conoscenza e comprensione delle diverse espressioni della cultura musicale. Oltre trenta sono gli appuntamenti di cui è composto, che si snoderanno a partire dal 24 novembre fino al maggio prossimo, spaziando tra epoche e generi musicali diversi, proponendo un approccio coinvolgente e comunicativo: un ciclo, come lo presenta Marco Capra, presidente della Casa della Musica, che «nasce dall’esperienza del LADIMUS, il laboratorio per la divulgazione musicale che la Casa della Musica ha voluto attivare fin dalla sua nascita, per rispondere alla crescente richiesta di “saperne di più”; richiesta che viene proprio da parte di coloro che ascoltano musica abitualmente o che alla musica vogliono avvicinarsi per la prima volta in modo consapevole, senza preclusioni di genere o di stile». “Temi”, “Il salotto dei musicisti” e “Ascoltar leggendo” sono le tre sezioni nelle quali l’iniziativa è suddivisa, illustrata dal coordinatore del ciclo, Franco Sgrignoli: «Incontri tutti accomunati dal loro carattere non didascalico, che propongono temi diversi, e affrontando per la prima volta quest’anno, tra gli altri, un argomento interessantissimo come quello del fecondo e complesso rapporto tra musica e danza. Molti i nomi prestigiosi che partecipano anche quest’anno alla rassegna: tra i tanti – è impossibile citarli tutti – studiosi e uomini di cultura quali Guido Salvetti, Giordano Montecchi, Claudio Toscani, José Sasportes e Quirino Principe, e poi musicisti e operatori musicali ben noti nella nostra città». La sezione più numerosa è quella dei “Temi”, ben sedici incontri distribuiti in più piccole sottosezioni: “Domino musicale”, ascolti a zig zag proposti seguendo svariati fili suggeriti da stili o emozioni, “Il cinema racconta la musica”, “Sguardi sull’Ottocento”, “Musica e danza”. “Il salotto dei musicisti” consiste invece di sei incontri “a ruota libera”, in cui diversi musicisti si alterneranno raccontando, esemplificando, suonando, su temi e stili diversi, dal barocco ai giorni nostri, dalla musica etnica al rock. “Ascoltar leggendo” è invece una serie di dieci incontri dedicati a chi ha voglia di prendere confidenza, ascoltando e analizzando partitura alla mano, con le pietre miliari della storia della musica europea. Tutti gli incontri de i “Temi” e “Il salotto dei musicisti” sono gratuiti, per “Ascoltar leggendo” è prevista una quota d’iscrizione di € 25. Per ogni ulteriore informazione è possibile rivolgersi alla Casa della Musica di Parma, tel. 0521031170, o inviando una mail a infopoint@lacasadellamusica.it o cdm@cemlira.it.

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page

 
Condividi
Wikio - Top dei blog - Musica